IL BLOG DI #iosonoNeMO

Le news per essere sempre aggiornati. Gli editoriali di illustri amici di NeMO. Gli approfondimenti e gli articoli del nostro blog.

La campagna #distantimavicini lanciata da AISLA ONLUS, in partnership con UILDM e FAMIGLIE SMA per raccogliere fondi da destinare ai Centri Clinici NeMO in questo momento di emergenza Covid-19, si arricchisce di nuovi sostenitori.

 
Gli amici di Magazine Perimetro, di Liveinslums Onlus e di LINKE.lab printing lab & gallery, promotori della campagna “100 fotografi per Bergamo”, hanno scelto di sostenere anche i Centri Clinici NeMO donando 33.640 €.
 
Giorgio-Galimberti_Perimetro 100fotografiperbergamo nemo milano sla sma distrofie neuromuscolari emergenza covid19 coronvirus wamba athena onlus centro clinico ospedali brescia bergamascaGrazie a questa importante donazione, le sedi del Centro Clinico NeMO potranno procedere all'acquisto di ausili elettromedicali fondamentali, come i ventilatori e una centrale di monitoraggio per i vari reparti.
 
Un dono che nasce dall’incontro di quei “nodi della rete che si intrecciano” e che danno vita a nuove opportunità per generare progetti: ed è così che Wamba e Athena Onlus, realtà da anni vicina a Fondazione Serena Onlus e ai Centri NeMO, come dimostra l'importante ruolo di ambasciatore proprio nella campagna #distantimavicini, ha saputo creare questo nuovo intreccio con #100fotografiperBergamo, il progetto che unisce tutti gli attori e i protagonisti di questo momento di collaborazione, coesione e sostegno delle varie "associazioni amiche", al dolore della città di Bergamo ma anche al coraggio di tutti coloro che sono in prima linea per difendere la vita.
DONA ORA
Come riporta il sito ufficiale di Perimetro, nel pieno della seconda settimana di lavori all'interno del progetto “100 fotografi per Bergamo”:
"Come vi avevano anticipato, stiamo supportando altri enti pubblici e di volontariato che hanno chiesto il nostro aiuto. All’interno dell’OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA di MILANO abbiamo sostenuto il CENTRO CLINICO NeMO, che si occupa di una categoria di pazienti particolarmente a rischio: i malati di Sla (Sclerosi Laterale Amiotrofica), Sma (Atrofia Muscolare Spinale), distrofie muscolari e i pazienti con deficit neurologici gravi, che senza l’uso di strumenti specifici vanno incontro a morte certa in caso di contagio Covid-19.
 
L’Ospedale Niguarda è ad oggi il punto di riferimento per la diagnosi, la cura e l’assistenza su queste patologie. Per loro sono stati acquistati 2 ventilatori specifici; inoltre il reparto è stato dotato di una centrale di monitoraggio dei parametri vitali con 4 monitor."
Tutti i risultati di questa splendida iniziativa non solo artistica, ma concreta e commovente, sono visibili a questo link.
 
Perimetro 100fotografiperbergamo nemo milano sla sma distrofie neuromuscolari emergenza covid19 coro