IL BLOG DI #iosonoNeMO

Le news per essere sempre aggiornati. Gli editoriali di illustri amici di NeMO. Gli approfondimenti e gli articoli del nostro blog.

Wladimiro è un giovane poeta ligure di 31 anni ed è parte della famiglia del Centro Clinico NeMO Arenzano. Nei suoi scritti si parla di vita, di forza, di sogni e di speranza. Una poesia costante, che rende possibile l’impossibile, oltre la malattia.

Ho incontrato l’arte dello scrivere quando avevo 18 anni e da allora è stato amore a prima vista. Scrivere è il mio rifugio, il mio mondo immaginario, nel quale nulla può farmi del male e dove ogni evento, ogni scelta, accade precisamente come voglio io. 

wladimiro delli roccioli genova liguria poeta centro clinico nemo arenzano sla poesia frasi belle emozionali ispirazionali motivazionali paziente ospedale storie stoconnemo 05La scrittura non solo è la migliore via d’accesso a me stesso, ma è stata ed è tutt’oggi la mia salvezza in momenti difficili. 

La vita mi ha portato a crescere in fretta, al fianco di mia madre rimasta sola a crescere due figli. Da piccolo ero giudicato diverso dai miei compagni, forse troppo maturo per la mia età, un bambino che non aveva modo di giocare con gli altri bambini. La solitudine allora è stata la mia compagna di vita e insieme a lei ho imparato ad osservare, a comprendere e raccontare il mondo in molti modi che, altrimenti, non avrei potuto fare. 

Ma da quando la SLA è entrata prepotentemente nella mia vita, il mondo che sto imparando a conoscere è la fragilità della condizione umana.  Agli occhi di coloro che non sanno andare oltre il limite fisico ed incontrare il giovane uomo che hanno di fronte, io sono diventato prima di tutto la rappresentazione della malattia. 

wladimiro delli roccioli genova liguria poeta centro clinico nemo arenzano sla poesia frasi belle emozionali ispirazionali motivazionali paziente ospedale storie stoconnemo 06

Ho imparato che anche la fragilità può diventare una ricchezza e al Centro Clinico NeMO di Arenzano ho conosciuto persone che non arretrano davanti a questa condizione, portando rispetto e ammirazione verso la persona che la vive. A NeMO ho incontrato professionisti disposti ad imparare da noi malati ad apprezzare il valore dell’esistenza, la delicatezza della vita, il dono della salute e quella dei propri cari. E tutto questo con tanta simpatia e tanto affetto!

E nel continuare a raccontare la vita, spero che aiuti chi legga a far scoprire il valore della forza che si riscopre nell’affrontare una sfida come quella della SLA. Imparare tutto questo è il più grande dono che l’umanità può fare a se stessa. 

E intanto, nel mio mondo fantastico, dove tutto è possibile, posso essere ciò che voglio... anche correre con le mie gambe in paesaggi che solo io posso vedere.

SFOGLIA GLI ESTRATTI DA ALCUNE DELLE POESIE DI WLADIMIRO DELLI ROCCIOLI: